In primo piano

Edilizia scolastica. La problematica va affrontata tempestivamente perché settembre non sia ancora una volta il mese delle lacrime da coccodrillo.

26 giugno 2014 - Scritto da Avv. Giovanni Macrì

Logo-300x300

Le criticità dell’edilizia scolastica, ben note a tutti i partecipanti alla scorsa campagna elettorale per il rinnovo del consiglio comunale di Tropea, vanno prontamente affrontate. Questo è l’auspicio e, al contempo, l’invito che mi sento di rivolgere al neo Sindaco […]

Leggi tutto »

Lettera-manifesto ai concittadini tropeani

29 maggio 2014 - Scritto da Avv. Giovanni Macrì

Logo-300x300Alle Amiche e agli Amici che hanno accordato la fiducia a Forza Tropea con Giovanni Macrì candidato a Sindaco.
A poca distanza dall’esito elettorale che ci ha visto battuti per un soffio, sento il bisogno di raggiungere ognuno di Voi con la gratitudine che meritano la stima e la fiducia che avete accordato a me e alla Squadra che mi onoro di aver avuto al fianco.

Condivido con Voi il rammarico di non essere riuscito a coronare il sogno espresso nel nostro programma, pensato e desiderato per il bene di tutti i cittadini ed anche oltre. La volontà di dare alla nostra amata Tropea il prestigio fisiologico, negatole finora per mancanza di un buon governo, e la convinzione di possedere i requisiti necessari all’impresa, ardua ma possibile, ci hanno sostenuto in questa complessa campagna elettorale. Leggi tutto »

In merito alla tassa di soggiorno

28 gennaio 2014 - Scritto da Avv. Giovanni Macrì
Giovanni Macrì

Giovanni Macrì

Ho accennato nei recenti comunicati stampa alla tassa di soggiorno stigmatizzando l’uso improprio che ne è stato fatto dall’amministrazione decaduta. Ritengo oggi doveroso approfondire l’argomento e fare un cenno alla nostra proposta elettorale.
Come ho avuto modo di rilevare, la passata amministrazione ha impiegato buona parte dei proventi della tassa di soggiorno in spese che, a mio giudizio, sono totalmente inappropriate così da tradire la ratio della legge istitutiva dell’imposta, lo stesso regolamento comunale che la riproduce e la applica, e – aspetto se possibile assai più grave – la parola data agli operatori del settore. Ricordo, infatti, il solenne impegno assunto con gli stessi di gestire i proventi di concerto e, cosa ovvia, in interventi a favore del turismo. Effettivamente, i compianti amministratori, interpretando in modo estensivo ed errato (a mio modo di vedere) il disposto dell’art. 4 del D.Lgs. 23/2011 a mente del quale: “Il relativo gettito è destinato a finanziare interventi in materia di turismo, ivi compresi quelli a sostegno delle strutture ricettive, nonchè interventi di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali locali, nonchè dei relativi servizi pubblici locali.”, hanno utilizzato buona parte del gettito per coprire buchi di bilancio “ordinari” (per esempio la spesa per la pubblica illuminazione già pagata dal cittadino con la TARES 2013 ossia con l’imposta che comprende i c.d. servizi indivisibili) ovvero per finanziare il completamento di opere pubbliche già appaltate e per le quali esistono altri stanziamenti, eventualmente incrementabili ricorrendo ad altro tipo di copertura. Leggi tutto »

Verso una rinnovata Casa delle Libertà

13 luglio 2010 - Scritto da Avv. Giovanni Macrì

Casa_della_libertà

Sempre più spesso, in nome di una dogmatica responsabilità, il c.d. terzo polo, e più in particolare l’UDC, si è reso protagonista delle più improbabili e contraddittorie alleanze politiche. Tale strategia, generosamente definita “dei due forni”, ci ha fatto assistere […]

Leggi tutto »

  • Commenti recenti